Le nuove graduatorie

Gli aspiranti potranno chiedere l'inserimento nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS).
Le nuove GPS avranno validità biennale e conterranno due sole fasce di appartenenza.
Il sistema è completamente digitalizzato per consentire un'assegnazione delle cattedre più rapida ed efficiente.

Chi può presentare l'istanza

Graduatorie provinciali di supplenza di I fascia

La prima fascia è per gli aspiranti in possesso di:

  • abilitazione per le graduatorie dell’Infanzia, Primaria, I grado e II grado e personale educativo
  • specializzazione per le graduatorie di sostegno

Per ulteriori dettagli si rimanda all’articolo 3 dell’Ordinanza.

Graduatorie provinciali di supplenza di II fascia

La seconda fascia è per gli aspiranti non abilitati e non specializzati che non rientrano nella categoria precedente.

Per ulteriori dettagli sui requisiti di accesso si rimanda all’articolo 3 dell’Ordinanza.

Graduatorie di istituto

L’aspirante a supplenza può presentare domanda per l’inserimento nelle graduatorie di istituto, contestualmente alla domanda di inclusione nelle GPS, indicando sino a 20 istituzioni scolastiche nella medesima provincia scelta per l’inserimento nella GPS, per ciascun posto comune, classe di concorso, posto di sostegno cui ha titolo.

NOTA BENE

Ogni docente potrà iscriversi alle GPS per una sola provincia ma per più classi di concorso.
Chi è già inserito nelle Graduatorie a Esaurimento (GAE) e vuole iscriversi alle GPS può scegliere una provincia diversa da quella in cui è già presente nelle GAE.

Per quale finalità

Le graduatorie provinciali di supplenza e di istituto serviranno, dall’anno scolastico 2020-21, per coprire le supplenze:

  • fino al 31 agosto
    (graduatorie provinciali di supplenza)
  • fino al termine delle attività didattiche
    (graduatorie provinciali di supplenza)
  • fino all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio
    (graduatorie di istituto)

Gli attori coinvolti

  • Aspiranti
    Si documentano leggendo la normativa e le guide e presentano l'istanza
  • Uffici Scolastici Territoriali
    Valutano i titoli e individuano i destinatari delle supplenze
  • Scuole Polo
    Valutano i titoli in caso di delega da parte degli Uffici Scolastici Pronvinciali su specifiche classi di concorso
  • Dirigenti scolastici
    Individuano i destinatari delle proposte di supplenza breve e temporanea e stipulano i contratti con gli aspiranti